15 luglio, 2017

PER LA PRIMA VOLTA FIRENZE DRAGON BOAT


 

Ancora una volta  è lo sport
a testimoniare  che tutti noi possiamo creare armonia! 

 Questo 8 luglio ho provato una grande emozione
nel vedere passare le barche” del drago” sotto ponte Vecchio.

 Dragon Boat, gara di canottaggio ha avuto inizio, oltre settecento anni fa in Cina, nella Città di Hangzhou e più precisamente nel villaggio di jiang cun, all'epoca della dinastia dei Ming. Un appuntamento di grande valore simbolico, culturale, sportivo e religioso.

In Cina la gara del Dragon Boat si svolge il 5 maggio del calendario lunare, inserita nella festa di duan wu detto anche festa di" zonzi" fagottini di riso avvolti nella foglia di Bambù. Festa  nata per commemora  la morte della Poeta Qu yuan ( contemporaneo del filosofo Confucio) vissuto nello  Chǔ (1115 aC - 223 aC) fu, un regno situato nell'attuale Cina centro meridionale, durante il Periodo storico chiamato delle primavere e degli autunni(春秋时期 770-476 aC)

Qu Yuan, ministro nel governo dello stato di Chu, fu allontanato dal Re per colpa di consiglieri corrotti. Nel 278 a.C., apprendendo la conquista del capitale del suo paese, si suicidò gettandosi nel fiume Miluo nell'attuale provincia del Hunan,  Ci fu la corsa delle barche per recuperare il  corpo  e barcaioli portarono con sé i fagottini di riso per gettarli nel fiume ed allontanare i pesci dal  corpo di quel grande che si era “sacrificato” per protestare 
  contro la corruzione dell'epoca.

  Il gruppo Ramunion Arriva in Italia
dopo le recenti gare tenute nei mesi di maggio e giugno, a Dallas,  a Vienna e a Parigi. Il Dragon boat approda cosi  per la prima volta a Firenze, città che è stata culla del rinascimento e tutt'ora la metà principale per chi ama l'arte  .

L' organizzazione è a cura dell'Associazione di protezione civile cinese RamUnion, rappresentata in Italia da Zhou Long.

In Gara 18 squadre, fra cui la Canottieri Comunali Firenze.

La mia squadra è Associna.

                                             L' associazione Associna è composta per la maggior parte da soci di seconda, terza generazione  e da Italiani. Spesso Noi non abbiamo una profonda conoscenza della cultura tradizionale cinese e questa è stata davvero una  speciale occasione di integrazione!
 Abbiamo organizzato e preparato una squadra mista di 5 donne e 7 uomini tutti principianti nel tempo record di una settimana prima dello svolgimento  della  gara. All'inizio è stato difficile bilanciare  forza maschile e agilità femminile,

ma alla fine la passione, lo spirito di squadra, ci hanno aiutato.

E' stata un'occasione
 
importante per conoscere, approfondire e condividere la cultura tradizionale cinese nel paese che ci ha adottati.

 

 

 

 

La preparazione delle diciotto squadre  è stata fatta con Istruttori cinesi presenti nel territorio Fiorentino a titolo gratuito, l' istruttori di Ramunion, canottieri di San Miniato e canottieri comunali di Firenze. La nostra squadra ogni giorno aveva invece  un istruttore diverso.

Ho visto l'impegno, la  solidarietà e il rispetto reciproco tra le squadre .

La gara si è svolta sul fiume ARNO  nel tratto dell'associazione canottieri di Firenze i quali  sono stati bravissimi a gestire un grande flusso di persone di diversa provenienza.

La gara si è svolta sull'Arno nel tratto tra il ponte delle Grazie verso ponte Vecchio per  un percorso di 250metri.



Noi ASSOCINA  non abbiamo vinto, abbiamo 
però realizzato un ottimo tempo: 1 minuto 42 secondi  .

E'stata una  esperienza bellissima per tutta la squadra: per il il timoniere  Italiano, per  quattro ragazze e cinque ragazzi che remavano coordinati dal ritmo da me dato sul tamburo.

Vorrei ringraziare tutti: organizzatori, le persone che hanno reso

possibile questa manifestazione, i miei compagni di squadra!

 E’  stato un piacere coordinarvi e vedere Associna di Milano venuti per fare il tifo.


Firenze ha fatto da scenario ed è stata  testimone di questo indimenticabile  8 luglio 2017.

Lili Cristina Zheng
con Carmelina Rotundo
























 e poi tutti insieme
italiani e cinesi  cinesi e italiani
 
 
a festeggiare in un ambiente
unico eccezionale  con tanti sorrisi e buon umore siamo in tanti ,
tantissimi
 foto Lili


Nessun commento: